Powered by ANDDOS

Le tue domande su sesso, salute e famiglie

FAMIGLIE

Credo di essere omosessuale...

Se tu o una persona a te cara avete avuto un'esperienza omosessuale questo non fa di te o di lei automaticamente delle persone gay o lesbiche

Non basta avere un'esperienza omosessuale (o alcune) per essere omosessuali. 
Proprio come, non basta fare un'esperienza con una persona dell’altro sesso per essere eterosessuali.

Tutti noi, maschi e femmine, possiamo provare un'attrazione sessuale e/o affettiva e/o intellettuale verso persone di entrambi i sessi. Alcune esperienze sessuali nella pubertà e adolescenza, possono avvenire anche per curiosità e gioco.

Quando maturiamo una nostra identità, sessuale e affettiva capiamo se siamo più spontaneamente portati e portate verso uno dei due sessi o verso entrambi .

L’orientamento sessuale va infatti distinto dal comportamento sessuale, dalle fantasie e dalle esperienze sporadiche.

Quello che generalmente caratterizza  l'orientamento sessuale, oltre alla costanza nel tempo, è il fatto che le attrazioni emotiva, intellettuale e sessuale, che vanno considerate distintamente, si manifestano insieme, in misura più o meno variabile.

Se siamo uomini gay possiamo fare sesso o innamorarci di una donna senza che questo metta necessariamente in discussione il nostro orientamento sessuale.

Se siamo donne lesbiche possiamo fare sesso o innamorarci di un uomo senza che questo metta necessariamente in discussione il nostro orientamento mento sessuale.

Se siamo uomini etero possiamo fare sesso o innamorarci di un uomo senza che questo metta necessariamente in discussione il nostro orientamento sessuale.

Se siamo donne etero possiamo fare sesso o innamorarci di una donna senza che questo metta necessariamente in discussione il nostro orientamento sessuale.

Quello che definisce il nostro orientamento sessuale non è il comportamento sessuale (con chi facciamo sesso) ma  il legame affettivo, sentimentale e romantico che istauriamo con un sesso piuttosto che con un altro, o con entrambi.

L’orientamento sessuale è una caratteristica propria dell’individuo che trova la sua vera dimensione nella relazione con un'altra persona, relazione nella quale vengono soddisfatti i reciproci bisogni di amore, affetto e intimità.  attraverso un legame affettivo che, oltre al sesso,  può avere obiettivi e valori comuni, dal mutuo sostegno al costante impegno tra i e le due partner.

Lo sottolineiamo perché spesso le tre parole che indicano gli orientamenti sessuali (omosessuale, bisessuale, eterosessuale) traggono in inganno, richiamando l’attenzione sul solo aspetto sessuale trascurando le componenti emotive, affettive, intellettuale, che sono, invece, parte integrante di qualunque orientamento sessuale

L'orientamento è stabile nel tempo e continuo. Il comportamento è sporadico, saltuario e non mette in discussione la percezione che abbiamo di noi stessi e noi stesse.
 

Bisogna superare Il luogo comune per cui ad una persona possono piacere solo le persone del proprio sesso o solo quelle dell’altro sesso.

Le “etichette” gay, lesbica, etero, bisex,  sono tutt'altro che “camere stagne” rigide e rigorosamente separate.

Ricordiamoci che le parole servono a descrivere e non  prescrivere, servono a raccontare quello che facciamo e quello che siamo non servono per dirci cosa possiamo o non possiamo fare.

 

.

 

...